banner
Centro notizie
Track record impressionante nelle vendite e nella produzione

Il nuovo design del connettore di alimentazione GPU elimina i cavi e fornisce 900 watt

Aug 25, 2023

Tra i problemi di "scioglimento" del connettore 12VHPWR per le schede grafiche PCIe 5.0 e la recente spinta alla "guerra ai cavi" per eliminare o nascondere le connessioni all'alimentatore di un PC, abbiamo assistito a molti sviluppi recenti in un'area altamente specifica delle connessioni di alimentazione della GPU. Ora un'altra nuova opzione è stata rivelata da un esperto leaker di Twitter. Il GC-HPCE, una variazione su una parte della scheda madre esistente, potrebbe consentire alle schede grafiche di assorbire energia direttamente da una connessione basata sulla scheda madre, fornendo fino a 900 watt totali.

Abbiamo già visto questo tipo di connessione, molto prima del post Twitter di Momomo_US che sta facendo il giro (tramite Tom's Hardware). Sembra che Asus stesse utilizzando una versione preliminare del GC-HPCE quando ha mostrato una connessione GPU-scheda madre "senza cavi" al Computex di maggio, la cui produzione da allora è stata prevista. In breve, la nuova connessione è un supplemento alla porta principale PCIe 5.0, distanziata di un paio di pollici indietro sulla scheda madre. La GPU si collega contemporaneamente sia alla porta PCIe principale che alla connessione di alimentazione GC-HPCE, quest'ultima fornisce elettricità tramite un cavo di alimentazione convenzionale collegato al lato posteriore della scheda madre.

I vantaggi sono evidenti. Con una connessione posteriore sulla scheda madre, puoi ridurre i cavi nella camera principale del desktop, migliorando sia il flusso d'aria che l'estetica. Ma a quanto pare questo design presenta alcuni miglioramenti molto più pratici. Una durata totale della connessione di 200 cicli rappresenta un grande miglioramento rispetto alla valutazione di 12 cicli del 12VHPWR, quindi dovrebbe essere molto meno suscettibile ai danni derivanti dall'inserimento e dalla rimozione delle schede grafiche. (A patto che si lasci solo il power rail sul retro della scheda madre, immagino.) Ma è anche valutato per più potenza: la connessione a 28 pin è classificata per un massimo di 900 watt, presumibilmente forniti da più connettori montati sul retro cavi di alimentazione.

Molteplici standard concorrenti sono sempre un grattacapo. Ma vedo che questo sta guadagnando una certa popolarità, soprattutto perché Asus è apparentemente abbastanza indietro da sta già costruendo l'hardware. Con GPU sempre più potenti che superano anche i limiti dei progetti di assorbimento elettrico PCIe 5.0, per non parlare della capacità di nascondere i cavi di alimentazione più facilmente, sarebbe un vantaggio per qualsiasi produttore di schede grafiche supportare la connessione GC-HPCE. Lo svantaggio è che avresti bisogno sia di una scheda madre che di una GPU compatibili (anche se gli alimentatori esistenti dovrebbero funzionare bene, possibilmente con adattatori).

Tuttavia, poiché la transizione a PCIe 5.0 procede lentamente, gli standard e le aspettative rimangono in continuo mutamento. Chissà cosa diventerà un luogo comune al Computex del prossimo anno?

Michael è un ex graphic designer che costruisce e ottimizza computer desktop da molto più tempo di quanto voglia ammettere. I suoi interessi includono la musica folk, il calcio, la fantascienza e la salsa verde, senza un ordine particolare.